Una migliore gestione della manutenzione è diventata ormai una necessità per le aziende, anche se per molte resta ancora da comprenderne i grandi vantaggi economici alla luce della dirompente trasformazione digitale.

Il Digital sta letteralmente esplodendo.

Irrompe, trasforma, evolve e cambia tutto. E non se ne può fare a meno.

In particolare, la tecnologia intelligente, in questo caso un software gestione manutenzione, aiuta dove c’è un gran bisogno di ottimizzare, risparmiare, snellire, e dove si ha bisogno di far convivere tutto — dati, documenti, attività, processi, ecc. — in un solo ambiente accessibile anche da remoto e da ogni dispositivo.

In questo articolo – in risposta alle domande che riceviamo puntualmente – vogliamo concentrarci sulla manutenzione digitalizzata e sui 4 grandi vantaggi economici di un software gestione manutenzione.

 

Quali problemi stai sperimentando nella gestione della manutenzione?

Prima di valutare i vantaggi di quello che oggi viene percepito come un cambiamento necessario, riteniamo fondamentale riconoscere innanzitutto i problemi che si stanno sperimentando nel mantenere sotto controllo i processi manutentivi degli asset aziendali.

Se prima non si inquadrano le criticità, infatti, non si possono intravedere gli obiettivi.

E gli obiettivi dovrebbero essere almeno questi:

  • evitare interruzioni del ciclo di lavoro
  • ridurre il malfunzionamento e il deterioramento di impianti e macchinari
  • eliminare guasti ed errori che possono essere previsti e prevenuti
  • aumentare la sicurezza di attività, manutentori e utilizzatori
  • migliorare la produttività del personale.

 

Gestione manutenzione preventiva e predittiva per anticipare i guasti

In molte imprese è già in corso da tempo una rivisitazione del ruolo e della funzione manutentiva che da reattiva, ovvero basata sul pronto intervento ogni volta che si verifica un guasto, diventa preventiva e predittiva con l’introduzione dei software gestione manutenzione .

Questo significa, di fatto, scegliere di anticipare la soluzione dei problemi prima che si verifichino, assicurando:

  • un livello di sicurezza di funzionamento molto più elevato
  • il mantenimento degli standard produttivi
  • la riduzione dei fermo macchina causati da guasti imprevisti, che porterebbero alla perdita di fatturato per interrotta e mancata produzione.

Riteniamo scontato che a ogni azienda stia a cuore percepire i costi come investimenti, e non come sprechi.

Facciamo l’esempio dell’acquisto di un macchinario.

Questo tipo di acquisto viene percepito come un investimento. Al contrario, il costo di un intervento riparativo arriva pesante come un macigno. Ed è una sensazione comprensibile, ma come dovrebbe esserlo anche il fatto che le macchine nel tempo sono soggette a guasti e usura. Le macchine non sono eterne!

Di conseguenza, di fronte alla possibilità di anticipare un guasto e di intervenire quando si è ancora in tempo per allungare il ciclo di vita di impianti e macchinari, risulta sempre più conveniente investire nelle attività di manutenzione preventiva e predittiva.

Riparare un guasto ha senza dubbio costi maggiori rispetto all’intervento per prevenirlo.

E non sono pochi i casi in cui per incuria o per superficialità si bloccano macchinari e impianti che proprio per l’assenza di manutenzione causano danni economici e non solo.

Come fare manutenzione preventiva e predittiva?

 

Software gestione manutenzione tecnica di impianti e macchinari

Di fronte all’opportunità di mantenere le macchine efficienti, preservarne le prestazioni per un tempo più lungo, assicurare continuità operativa ed evitare di spendere soldi in altri acquisti, nasce l’esigenza di una gestione più consapevole della manutenzione.

È da questi presupposti che si fa sempre più urgente il bisogno di ricorrere a un software gestione manutenzione, per risolvere problemi che ancora oggi rallentano le fasi di lavorazione mettendo a repentaglio prestazioni e ciclo di vita di impianti e macchinari.

Questa nuova consapevolezza ha portato allo sviluppo di soluzioni informatiche, sistemi diagnostici e di analisi a supporto della pianificazione manutentiva.

Il passaggio alla manutenzione digitalizzata viene semplificato, e anzi incoraggiato, dai nuovi software gestione manutenzione 4.0 che lavorano con tecnologie e sistemi di controllo sempre più intelligenti, progettati per:

–      ottimizzare il ciclo di vita degli asset (impianti industriali, immobili, flotte di veicoli, apparecchiature elettromedicali, ecc.)

–      certificare la tracciabilità degli eventi significativi

–      programmare interventi di manutenzione preventiva, ovvero le attività ricorrenti di riparazione sugli impianti per stabilire in anticipo come manutenere beni e servizi, al fine di preservarli nel tempo e nelle migliori condizioni

–      fare manutenzione predittiva per identificare i problemi prima che accadano, attraverso l’analisi dei dati storici sui guasti pregressi.

Le attività diagnostiche svolte dalla manutenzione digitalizzata riescono a individuare quelle cause occulte e insidiose, altrimenti inconoscibili, consentendone la rimozione preventiva.

 

Cos’è e come lavora il software per la gestione della manutenzione?

Il software manutenzione è un sistema informativo per la gestione tecnica di ogni tipo di asset (impianti industriali, immobili, flotte di veicoli, apparecchiature elettromedicali, ecc.).

Con un sistema di questo tipo possiamo gestire l’intero ciclo delle attività tecnico/manutentive, organizzare e controllare i processi di manutenzione di macchine e impianti dei più svariati settori industriali.

Prima di passare alle sue funzionalità più importanti, è bene precisare che un software gestione manutenzione, proprio in virtù della sua tecnologia evoluta, consente un’interazione semplice e veloce:

  • accesso applicativo da qualsiasi dispositivo
  • sistema integrato in grado di dialogare con applicazioni diverse fra loro: prende informazioni in tempo reale da ERP, CRM e altri applicativi
  • integra moduli per adattarsi ai diversi contesti operativi
  • rappresenta graficamente indicatori di efficacia e di efficienza per monitorare le performance dell’azienda.

 

Fra le funzioni più interessanti del software ZMaintenance quella di gestire e aggiornare le anagrafiche di impianti industriali, edifici, e del patrimonio mobiliare e immobiliare; centralizzare le richieste di intervento e gli ordini di lavoro; garantire il controllo economico e tecnico delle attività manutentive; rilevare i malfunzionamenti (una volta collegata al software, la macchina lancia l’allarme segnalando il malfunzionamento); prevedere l’usura funzionale delle macchine e segnalare anomalie; programmare e gestire la manutenzione degli impianti; elaborare i dati provenienti dall’automazione.

 

4 grandi vantaggi economici per le aziende nell’utilizzo di un software gestione manutenzione:

In un momento di difficoltà – e le PMI italiane ne hanno incontrate diverse nel corso degli ultimi anni – bisogna saper valutare ogni mezzo per migliorare e crescere malgrado le condizioni esterne. Ecco perché abbiamo raccolto qui i 4 vantaggi economici di un software gestione manutenzione per le aziende:

  1. prevenzione di guasti e incidenti, riduzione dei fermi macchina: le anomalie vengono segnalate in anticipo per poter programmare la manutenzione → prolungamento del ciclo di vita degli impianti e risparmio sui costi di riparazione e/o acquisto di nuovi macchinari e impianti
  2. controllo qualità degli impianti → sicurezza sugli ambienti di lavoro e in quelli interessati dall’efficienza di macchinari e impianti
  3. gestione del magazzino ricambi → controllo dei livelli di stoccaggio e riduzione dei costi per l’acquisto dei ricambi
  4. raccolta veloce e immediata dei dati e di tutti gli interventi fatti→ analisi predittiva (apprendimento automatico progressivo).