Da un po’ di tempo a questa parte il software in cloud è un tema molto caldo e caro a siti e blog di settore.

Se ne parla e scrive sempre di più per metterne in luce vantaggi e caratteristiche che spesso, però, disorientano più che generare interesse.

Se cerchi in rete per farti una seppur minima cultura, infatti, vengono fuori tante pagine scritte sul cloud computing con annessi servizi disponibili: IaaS (Infrastructure as a Service), PaaS (Platform as a Service), SaaS (Software as a Service), DaaS (Data as a Service).

Dalla lettura di questi articoli – supertecnici – non se ne esce freschi come rose, né tanto meno persuasi di aver compreso l’effettiva convenienza del cloud computing per l’azienda.

Il fatto è che non siamo tutti esperti o informati sullo scibile tecnologico. Anzi, il più delle volte questi argomenti restano distanti dalle attività principali e dal core business, seppure importanti per i vantaggi che implicano ma che riusciamo a cogliere.

In questo articolo lasciamo da parte i tecnicismi, quelli che riusciamo a evitare, per concentrarci, per farla breve sull’utilità dei software in cloud, ovvero i programmi installati su server remoto che possono essere utilizzati tramite server web.

 

Cloud Computing? Senza dubbio lo stai già usando

Se utilizzi servizi – talvolta gratuiti altre volte disponibili a prezzo basso – come le app di Google Suite, Dropbox o Netflix, di fatto stai usando il cloud computing ovvero stai operando su internet con tecnologia altrui.

Nel caso di Dropbox, ad esempio, stai utilizzando i loro server per archiviare dati piuttosto che appesantire la memoria interna del tuo computer. Idem per Google Suite se stai utilizzando i loro programmi non installati sul tuo computer.

Questa modalità comporta un elevato risparmio di risorse che richiederebbero un’infrastruttura locale molto più potente.

Lo stesso vale per il software cloud in azienda con il quale puoi gestire dati e operazioni, senza dover cercare spazio sul pc spendendo soldi in hardware per supportarne peso e dimensioni.

 

Software Cloud come il noleggio auto a lungo termine: taglia le spese per usare quello che ti serve

Il passaggio dalla tecnologia locale alla tecnologia basata su cloud ricalca quello che avviene nel passaggio dall’acquisto al noleggio delle vetture.

Negli ultimi anni il noleggio a lungo termine sta sostituendo con molto successo (bisogna dirlo!) il concetto di acquisto / possesso di auto e moto.

Perché succede? Perché aumenta la percentuale di persone che preferisce noleggiare piuttosto che acquistare?

L’automobile, come sappiamo, oltre a essere comoda, utile e necessaria, rappresenta da sempre anche uno status symbol. Tante persone comprano un particolare modello anche solo per apparire più potenti, prestigiosi o più rispettabili.

Il noleggio a lungo termine ha successo perché a parità di emozioni e necessità ti assicura gli stessi benefici dell’acquisto, ma a condizioni migliori per quanto riguarda convenienza e risparmio. Risparmio di costi, problemi e rogne varie dovute alle incombenze tipiche della proprietà.

Quindi perché non sfruttare il noleggio che una volta concluso ti permette pure di restituire la vettura senza alcuna pendenza?

Ecco perché oggi oltre 1 milione di italiani sceglie la mobilità agile, noleggio o car sharing poco conta.

L’automobile di proprietà costa manutenerla, costa ripararla e costa pure a livello di spese accessorie (assicurazione, bollo, tagliando, revisione).

Se esiste un servizio che esonera dallo sperpero di soldi perché non usufruirne?

Lo stesso meccanismo vale per il software in Cloud.

Con questo tipo di soluzione riduci i costi di installazione e implementazione, scegliendo un servizio che resta attivo fin quando ti serve e che puoi revocare quando lo decidi tu.

In questo caso, per noleggiare il software cloud puoi scegliere tra varie formule di abbonamento pagando solo ciò che utilizzi.

 

Dati sicuri e accessibili da qualsiasi dispositivo

Un problema comune a tante piccole e medie imprese è quello della sicurezza dei dati.

Se per qualche ragione dovesse rompersi un hard disk, o dovesse “impallarsi” la rete improvvisamente senza aver salvato il lavoro, quante sarebbero pronte ad affrontare questa situazione per evitare il peggio? 

La minacciosa perdita dei dati o la possibilità di andare offline sono condizioni che si verificano molto di frequente. E proprio queste condizioni – che rappresentano quel peggio – spingono le aziende più lungimiranti ad adottare soluzioni in cloud.

Queste soluzioni sono sempre più valorizzate perché offrono un ambiente sicuro per i dati, protetto da certificati di sicurezza e processi di crittografia, un ambiente accessibile da qualsiasi dispositivo. 

Così non ci si deve preoccupare più dell’eventuale danno all’hard disk, ad altri supporti o all’improvvisa assenza di rete che potrebbe causare la perdita di dati non salvati. In ogni caso, i dati restano al sicuro nel cloud dove li ritrovi ogni volta accessibili da qualsiasi luogo.

E quest’ultima caratteristica – l’accessibilità da ogni dove – diventa un beneficio pratico per tutti quando si deve lavorare da remoto, condividere attività, documenti, progetti con partner e collaboratori esterni.

 

Scalabilità e integrazioni: le virtù impagabili dei software in cloud

La scalabilità del software in cloud, secondo le necessità contingenti, è uno dei vantaggi più importanti per le aziende con esigenze mutevoli nel tempo.

Senza entrare troppo nel dettaglio – cercando di andare dritti al punto – scalabilità significa poter aggiungere, integrare (o anche diminuire) le varie funzioni che il programma riesce a elaborare.

In pratica puoi decidere di usare una versione base del programma o quella più completa. Puoi richiedere un upgrade del programma, aumentando le sue funzioni in caso di necessità.

In conclusione, ogni azienda può beneficiare del software cloud. I suoi vantaggi sono piuttosto concreti e ad ampio spettro.

Tu, cosa ne pensi? Hai trovato risposta ai tuoi dubbi?

Saremo ben lieti di supportare anche la tua azienda nel percorso verso la digitalizzazione, necessario nonché utile per riuscire a sopravvivere al prossimo futuro.