+39 055 27119
info@projest.com

Novità dal mondo Projest

CO.PLAT: il nostro progetto innovativo ammesso al programma POR CreO

por creo 2017- progetto innovazione Toscana software gestionale spedizionieri

Projest spa è lieta di annunciare l’ammissione a contributo sul Bando 3 – Aiuti all’innovazione delle PMI (POR FESR 2014-2020) con decreto n. n. 5905 del 20 novembre 2015 pubblicato su B.U.R.T n. 50, parte III, del 16 dicembre 2015.

Il progetto di innovazione presentato è PROGETTO CO.PLAT – creazione di un nuovo ed unico sw rivolto al settore della logistica che estenda le funzionalità, relativamente alla gestione delle informazioni non strutturate (telefonate, mail, sms, social network, ecc), al gestionale aziendale della Projest.


“Projest spa. Project co-financed under Tuscany POR FESR 2014-2020.”

We are really proud to announce our admission to POR FESR 2014-2020 with the innovation project CO.PLAT PROJECT – creation of a new and unique SW directed to the logistics sector that extends the functionalities, concerning to the management of unstructured information (telephone calls, e-mails, text messages, social networks, etc.), to Projest’s business management software.

 

NAV 2018: tutte le novità in 5 punti

Versione 2018 di Dynamics NAV

 

Quali sono i cambiamenti apportati da casa Microsoft per la versione 2018 di Dynamics NAV?

Abbiamo sintetizzato i 5 punti principali:

 

  • MIGLIORE INTEGRAZIONE

È stata migliorata l’integrazione con le Microsoft Business Solutions, con Power BI e Office 365. Ad esempio, puoi creare in modo ancora più semplice un ordine su NAV direttamente da Outlook, rispondendo alla email di un cliente.

 

  • NUOVE OPPORTUNITÀ – INTEGRAZIONE CON INTELLIGENZA ARTIFICIALE

Con i suoi Servizi Cognitivi, Microsoft consente di integrare l’Intelligenza Artificiale nelle applicazioni attraverso algoritmi avanzati.

L’integrazione con i Servizi Cognitivi è la novità che emerge nella nuova versione di Navision: l’integrazione potrà consentire ad esempio il riconoscimento facciale o l’analisi delle funzionalità, in modo automatico. Questa nuova opportunità potrà essere utilizzata nelle HR o in produzione per il riconoscimento automatico di un prodotto.

 

  • MOBILITÀ

Già con NAV 2017 era stata introdotta l’opportunità di usare Dynamics NAV attraverso i dispositivi mobili, ma in NAV 2018 questo è stato rafforzato. La nuova app per NAV 2018 rende il sistema ulteriormente indipendente dalla piattaforma e consente più flessibilità a ciascun dipendente.

 

  • MIGLIORATA INTERFACCIA UTENTE

L’interfaccia utente in NAV 2018 è più user friendly e, fra le altre cose, migliorata con grafici, statistiche e recensioni dei clienti che forniscono una veloce overview dell’azienda. Il miglioramento della User Experience ha messo al centro i bisogni degli utenti, focalizzandosi sul loro contesto d’uso, generando così un prodotto funzionale che aiuta la loro produttività.

 

  • GESTIONE TASK

La nuova gestione dei Task in NAV 2018 fornisce un’overview e l’opportunità di vedere gli step successivi di un’attività di un progetto e di avere sempre informazioni su chi è responsabile di un’attività o di uno specifico incarico.

Vorresti saperne di più sulla versione 2018 di Dynamics NAV?

 

Contattaci e richiedi la tua demo gratuita!

iMove Next: il nostro progetto innovativo ammesso al programma POR CreO

por creo 2017- progetto innovazione Toscana software gestionale spedizionieri

Projest spa è lieta di annunciare l’ammissione a contributo sul Bando 3 – Aiuti all’innovazione delle PMI (POR FESR 2014-2020) con decreto n. n. 5905 del 20 novembre 2015 pubblicato su B.U.R.T n. 50, parte III, del 16 dicembre 2015.

Il progetto di innovazione presentato è iMOVE NEXT, un nuovo e innovativo software gestionale per le imprese operanti nel settore della logistica e delle spedizioni.


“Projest spa. Project co-financed under Tuscany POR FESR 2014-2020.”

We are really proud to announce our admission to POR FESR 2014-2020 with the innovation project iMOVE NEXT, a new and innovative software dedicated to companies operating in logistics and freight forwarding.

 

logistics and freight forwarding.

Numeri di telefono – Projest

Stai provando a contattarci?

Nei prossimi giorni saranno attivi i seguenti recapiti telefonici:

NUMERI DI TELEFONO PROJEST - PRATO

ERP tradizionale vs ERP evoluto

Sistema gestionale aziendale

 

Il mercato in costante evoluzione, l’innovazione tecnologica e i mutamenti interni alle aziende, conducono alla necessità di aggiornare o sostituire l’ERP.

Come abbiamo visto in uno degli ultimi articoli, per adattare il business ai continui mutamenti del mercato, ci sono dei passaggi da seguire per sviluppare una strategia ERP vincente.

Una volta compresa la strategia, sappiamo quali sono le caratteristiche di un ERP evoluto rispetto ad uno tradizionale?

Partiamo da un presupposto: dobbiamo porre l’accento sul controllo, una leva fondamentale in un contesto dominato da incertezza. Riusciamo a sviluppare la nostra necessità di controllo facendoci supportare dal sistema gestionale aziendale.

Che cosa c’è di nuovo da dire rispetto all’ERP? Che cosa sta cambiando nel sistema gestionale aziendale?

A differenza del passato, oggi siamo immersi in enormi quantità di informazioni da sfruttare.

Facciamo un esempio per capire meglio: una volta i macchinari erano completamente slegati dall’ERP o fornivano solo un limitato insieme di informazioni. All’interno di un’azienda i macchinari e le persone che li utilizzavano nello svolgimento delle proprie mansioni, non permettevano, in modo automatizzato, di catturare informazioni e trasferirle nel sistema gestionale aziendale.

Oggi è diverso: i macchinari sono dotati di sistemi integrabili con l’ERP, che producono molte più informazioni rispetto a quelle che si potevano ottenere in passato. Informazioni che, se ben elaborate e utilizzate, consentono di prendere decisioni strategiche importanti e consapevoli.

Un altro aspetto fondamentale dell’ERP di oggi è come l’informazione arriva all’utente.

Anche in questo caso, per comprendere meglio, facciamo un esempio. Chi di voi non ha mai visto un video su youtube? Su youtube vengono caricati oltre 300 ore di video al minuto: siamo in grado ma soprattuto realmente interessati a vedere tutto ciò che viene pubblicato? Naturalmente no. Proprio per questo, la piattaforma web più famosa di visualizzazione e condivisione video, aggrega e categorizza i contenuti in modo da agevolare la ricerca da parte nostra e di proporci in modo automatico i video che più corrispondono per pertinenza alle nostre aree di interesse ovvero è la piattaforma stessa che ci suggerisce cosa vedere.

Lo stesso vale per l’ERP: tantissima nuova informazione, che proviene da elementi integrati come software, hardware e dispositivi; tutte informazioni che vanno direttamente all’utente, in maniera selettiva e filtrata in base al suo ruolo e funzione.  È cambiato quindi il modo di fruizione dell’informazione: non è più l’utente che cerca le informazioni, ma viceversa, rendendo così possibile lo sfruttamento della nuova mole di dati che vengono catturati.

Anche la struttura del nuovo ERP cambia: il tradizionale aveva un’architettura complessa, quella nuova deve essere più snella e favorevole all’integrazione, rendendo più facile l’integrazione con altri strumenti.

C’era una volta il grafico a torta

Grazie ai nuovi tool di Self Service BI abbiamo colto l’opportunità di trarre informazioni (e quindi valore) dai dati, in modo più semplice, veloce e meno oneroso rispetto al passato.

Gli strumenti di Business Intelligence ci consentono di poter visualizzare i dati e trasformarli in informazioni in modo semplice e immediato, per poter prendere decisioni e sviluppare strategie migliori.

Una visualizzazione efficace è resa possibile dall’osservazione di semplici regole per la creazione di una dashboard, come ad esempio utilizzare un grafico adeguato al tipo di dato che stiamo pubblicando.

All’interno dei dati c’è una storia, ma i tool di BI non sanno che storia sia: dovete essere voi a portare in vita, visivamente e contestualmente, quella storia. Per questo parliamo di storytelling dei dati.

Informazioni in una mano e Business Intelligence nell’altra: sappiamo come creare un collegamento immediato tra i dati e le visualizzazioni? Parliamo di storytelling dei dati, ma qual è il grafico giusto da utilizzare per dare vita ai nostri numeri e far sì che ci raccontino una storia?

Uno degli elementi principali per un utilizzo strategico dei dati è proprio saper comunicare visualmente e in modo efficace, i dati.

La nuova sfida è sfruttare al massimo e rendere chiara e immediata la lettura dei dati. La visualizzazione è l’ultimo passo di un processo di analisi: è importante sapere cosa e come comunicare all’utente finale per far emergere le informazioni rilevanti.

Qual è il modo migliore per rappresentare i dati che volete comunicare? Quali sono i grafici più adatti per creare dashboard e quali invece quelli da evitare?

Qualche consiglio utile nella nostra infografica!

 

Usi strumenti di BI e vorresti migliorare la presentazione dei dati?

POR CreO 2014-2020 Le Ali alle tue Idee

por creo 2017- progetto innovazione Toscana software gestionale spedizionieri

Projest spa è lieta di annunciare l’ammissione a contributo sul Bando 3 – Aiuti all’innovazione delle PMI (POR FESR 2014-2020) con decreto n. n. 5905 del 20 novembre 2015 pubblicato su B.U.R.T n. 50, parte III, del 16 dicembre 2015.

 

Il progetto di innovazione presentato è iMOVE NEXT, un nuovo e innovativo software gestionale per le imprese operanti nel settore della logistica e delle spedizioni.

 

 

por creo 2017 finanziamenti innovazione

 

ERP: 3 passaggi per sviluppare una strategia vincente

ERP strategia vincente

 

In un mercato in continua evoluzione, sentiamo parlare spesso di flessibilità, rapidità e controllo. Questi concetti stanno mettendo in crisi i software gestionali “vecchia generazione”, basati su architetture complesse da gestire e fonte di costi in costante crescita.

L’ERP della tua azienda è in grado di rispondere alle nuove esigenze del mercato? La tua azienda utilizza un ERP implementato più di 5 anni fa e mai aggiornato? In azienda siete in poche persone e credi che non sia necessario dotarsi di un gestionale?

Se ti rispecchi anche solo in una delle 3 domande, questo articolo si rivolge proprio a te.

 

Abbiamo sintetizzato in 3 passaggi quali sono gli step da seguire per adattare il tuo business ai continui mutamenti del mercato attraverso una strategia ERP vincente.

 

  1. ANALISI DI BUSINESS


    La scelta della soluzione più adeguata è un processo decisionale che richiede un’analisi strategica approfondita, un percorso che parte con l’individuazione degli obiettivi di business e con la mappatura dei flussi informativi.

    Per poter verificare se una soluzione ERP copre tutte le funzioni che sono necessarie per la vita dell’azienda è necessaria una preventiva mappatura dei processi organizzativi attuali e delle esigenze di evoluzione degli stessi (anche l’analisi dei processi ha visto grandi evoluzioni – scopri di più su myInvenio).

    La seconda fase di analisi consiste nel verificare la completezza della soluzione, cioè se le funzionalità standard dell’ERP coprono il 100% dei flussi organizzativi e le attuali esigenze di business.

    Le esigenze di business e i relativi flussi informativi possono cambiare nel corso di vita dell’azienda, quindi è preferibile un ERP che si adatti alla flessibilità dei processi aziendali e che soddisfi le esigenze di diversi settori di business.

  2. TECNOLOGIA


    Trattandosi di sistemi per loro natura complessi, scegliere un ERP può rivelarsi un compito non facile.

    Molti ERP sono stati sviluppati sulla base delle specifiche esigenze di una sola azienda, con conseguente buona integrazione e copertura dei flussi. La forte specializzazione, al di là dei costi di sviluppo, generalmente molto elevati, rappresenta certamente un vantaggio, ma diventa allo stesso tempo anche un limite per l’evoluzione del prodotto e per il suo adattamento in tempi rapidi alle nuove tecnologie.

    La soluzione ottimale è scegliere un ERP flessibile che consenta di dialogare in modo semplice e immediato con tutte le aree aziendali; dialogo che può avvenire utilizzando vari dispositivi (PC, tablet e smartphone). Inoltre è importante verificare la disponibilità di installazione del software gestionale sia in Cloud che on Premise.

  3. MONITORAGGIO CONTINUO


    Aver implementato un software gestionale all’interno della tua azienda non deve limitarsi ad un unico investimento iniziale. Le dinamiche di mercato cambiano continuamente e il sistema gestionale deve a sua volta “evolvere” per poterle sviluppare.

    Una buona strategia ERP non può mai considerarsi definitiva: è importante prevedere aggiornamenti periodici per apportare modifiche e rispondere ai cambiamenti sia interni che esterni all’azienda.

    Se viene disegnata una strategia di aggiornamento periodico, ogni volta che introduciamo nuove release del software gestionale, l’azienda può incrementare la produttività, ridurre i costi e migliorare il servizio clienti. In un mondo sempre più digitale, le aziende di qualsiasi dimensione devono saper trasformare il proprio business, per aumentare l’efficienza e ottimizzare i processi aziendali, per supportare i clienti con informazioni dettagliate e rilevanti, accessibili in qualsiasi luogo e con qualsiasi dispositivo.

 

Utilizzare soluzioni obsolete spesso ha il rischio di produrre costi superiori a quelli di aggiornamento.

Sei pronto per cominciare questo nuovo percorso?

Il tuo ERP è in grado di rispondere ai continui cambiamenti del mercato?

Contattaci e richiedi la tua consulenza gratuita!

 

 

Che cos’è una consulenza ERP?

Consulenza ERP

 

Probabilmente, se stai leggendo questo articolo è perché hai un sistema ERP Dynamics NAV all’interno della tua azienda, oppure stai cercando il software ERP adatto.
In entrambi i casi, avere qualche informazione in più su cosa è una consulenza ERP potrà esserti utile.

La consulenza ERP consiste in quell’insieme di attività per supportare un’azienda nella: selezione, implementazione, training, supporto e guida di un sistema di pianificazione delle risorse aziendali (Enterprise Resource Planning). Un ERP consiste in un sistema integrato di applicazioni che gestiscono tutti i processi di business rilevanti di un’azienda e che includono: risorse umane, contabilità, logistica e supply chain, ordini, vendite e tutte le altre funzioni aziendali.
Ne consegue che l’ERP è un software per la gestione aziendale che raccoglie al suo interno tutto il patrimonio di un’impresa: un unico sistema all’interno del quale vengono condivise tutte le informazioni di ciascuna area.
Avere chiaro quello di cui hai bisogno è la premessa necessaria prima di rivolgerti a un consulente ERP, ma cosa è realmente la consulenza ERP?
Di seguito ti spieghiamo in pochi punti cosa considerare:

 

Quali sono le mie necessità?

Prima di prendere un consulente, la questione su cui devi focalizzarti è: in che modo mi aiuta e dà un supporto al mio business?
La prima funzione di un consulente ERP è capire le esigenze del tuo business, analizzare i processi per trasferire i fabbisogni dell’azienda sul software, implementare la soluzione, supportare e formare per l’introduzione del software gestionale in azienda (riducendo l’impatto traumatico che ne può derivare!).
Per tutte queste attività si rileva indispensabile il supporto di un team di consulenza.

 

Per quale fase dell’implementazione ho bisogno di un consulente?

I consulenti ti assistono con tutti i passaggi dell’implementazione di un ERP.
C’è qualche step del processo su cui senti ti avere più bisogno di aiuto?
Nella maggior parte dei casi, c’è bisogno di aiuto su tutte le fasi, perché l’attività principale della tua azienda non è quella di implementare un software ERP.
Forse la tua azienda ha già le idee ben chiare su quali siano le necessità, quale sia il quadro attuale e dove si vuole arrivare.
In questo caso, puoi preparare tu stesso un’analisi, ma non farti ingannare dalle tue competenze e dal fatto che conosci la tua azienda meglio di chiunque altro.
Avere un confronto con chi può darti una visione più ampia e può introdurre da te buone pratiche di altre realtà, può arricchirti ed aiutarti a raggiungere i tuoi obiettivi di business.

 

Competenze e Conoscenze

Nel tuo lavoro, quello che fai e come lo fai è fondamentale: le tue competenze distintive ti differenziano dagli altri e ti rendono unico nelle tue attività.
Anche nella consulenza le conoscenze fanno la differenza. Un buon consulente ascolterà i tuoi bisogni e porterà nella tua azienda metodologie e pratiche, consentendoti di beneficiare a pieno di tutti i vantaggi legati all’utilizzo di un software ERP.

 

Stai cercando un team di consulenza ERP?

Vorresti migliorare la gestione dei processi aziendali con l’implementazione di Microsoft Dynamics NAV? 

Contattaci!

4 modi in cui un ERP aiuta le aziende nella crescita

Implementare o sostituire un software gestionale all’interno della tua azienda ti aiuterà a crescere in 4 modi: vediamo insieme quali sono.

1- Sostenere il cambiamento

La maggior parte delle aziende decide di introdurre (o cambiare) una soluzione software ERP per il proprio business solo quando si trova in difficoltà.

Già la sola selezione del software è un’attività impegnativa che richiede tempo per comprendere veramente le proprie necessità e confrontare più soluzioni: tutte attività necessarie ai fini di una scelta importante come quella del software gestionale ma che inevitabilmente sottraggono tempo al core business dell’impresa.

Succede quindi che si scelga la strada più facile non affrontando il cambiamento e proseguendo la propria attività con le soluzioni esistenti  e già conosciute, finché le problematiche che si presentano diventano insostenibili.

Implementare un sistema ERP all’interno della tua azienda ti permette di sostituire piccoli pacchetti software che vengono utilizzati per gestire le attività e i processi ed aprirti la strada verso la crescita, con l’opportunità di aumentare la produttività.

2- Fornire informazioni sempre aggiornate e dettagliate

É molto comune per il management dedicarsi all’analisi di dati e report con scadenze prefissate: questo implica prestare attenzione ad informazioni spesso troppo riassuntive, che forniscono solo un’istantanea dell’azienda nel momento in cui vengono lette.

Vi è invece la necessità di avere SEMPRE un quadro d’insieme per sapere dov’è l’azienda e soprattutto come si sta muovendo, in modo da poter utilizzare i report per il reale motivo per cui nascono: supportare decisioni strategiche.

Un sistema ERP mette insieme tutte le informazioni in modo approfondito. I dati sono aggiornati quotidianamente, così da poter dare informazioni quando vengono richieste e in tempo reale.

Non si deve più aspettare la fine del mese per prendere decisioni importanti!

Ottenere informazioni da fogli sparsi excel riduce la produttività e anche il morale, quindi…perché non utilizzare le specifiche funzionalità di un software gestionale?

3- Gestire l’elaborazione dei dati prodotti dal business in crescita

Quando un’azienda è in crescita vi è un aumento di persone, sedi e processi.

Quindi, l’attività di raccolta ed elaborazione dei dati diventa più complessa e richiede molto tempo, togliendolo alle attività core business.

La creazione di reportistica vi porta via molto tempo?

Con un software ERP, integrato con una soluzione di Business Intelligence, potrete gestire in modo più efficiente l’elaborazione della crescente mole di dati prodotti dal vostro business in crescita ed avere più tempo per elaborare strategie, tenendo traccia della pipeline di opportunità e monitorando metriche di redditività per ottenere nuove informazioni.

4- Unire dati provenienti da aree aziendali diverse

Quando le informazioni sono sparse tra diverse applicazioni, richiedono un maggior lavoro di elaborazione per essere uniformate e produrre quindi i report giusti.

Combinare i dati finanziari con quelli relativi ai clienti, alle vendite, ai prodotti è molto complesso e riuscire a farlo è l’unico modo per ottenere report in tempo reale che riguardano tutte le aree aziendali e che consentono di avere sempre un quadro d’insieme.

Senza di questo, i numeri sono solo numeri!

Dynamics NAV, la soluzione ERP Microsoft, consente di sostenere il cambiamento, ridurre la complessità e, grazie all’integrazione con Power BI, la soluzione di Business Intelligence di Microsoft, consente una più semplice analisi dei dati e la creazione di report e cruscotti.

Grazie a questa integrazione, i dati aziendali si trasformano in elementi visivi avanzati, consentendo di visualizzare metriche su vendite, obiettivi mensili, fare un confronto tra ricavi e spese e molto altro.

Il passaggio dal nuovo al vecchio è sempre complesso e questo è ancora più vero quando si parla dell’implementazione di un software ERP in azienda.

Quali sono gli aspetti da non sottovalutare quando si affronta questo importante cambiamento?

  • Complesso processo di change management
  • Favorire l’accettazione del cambiamento in tutte le aree di business
  • Formazione degli utenti
  • Gestire la transizione tra il vecchio ed il nuovo evitando che abbia un impatto sul business e sui clienti

Quali sono i vantaggi che l’azienda ottiene una volta affrontato il cambiamento?

  • Maggiore controllo
  • Accesso ad informazioni in tempo reale (prima disponibili solo attraverso l’interrogazione di un mix di applicazioni)
  • Riduzione dei costi
  • Integrazione nell’organizzazione
  • Un singolo sistema di supporto al posto di diversi sistemi, più piccoli
  • Adeguamento regolamentare

Clicca sull’infografica e scopri i vantaggi nell’implementare un ERP all’interno della tua azienda!

4 modi in cui un ERP aiuta le aziende nella crescita

Contattaci per avere maggiori informazioni su Microsoft Dynamics NAV